Posts contrassegnato dai tag ‘babilonesi’

[ACF-1.0000]

Questa volta vi invito alla lettura di un post pubblicato dal mio amico Daniele Riva nel suo blog Il Canto delle Sirene

L’articolo ci parla di una tavoletta babilonese che inizialmente si credeva trattasse temi astrinomici.

Ed invece, come ha dimostrato il paleomusicologo inglese Richard Dumbrill, si tratta di un testo che descrive il funzionamento di un accordatore musicale per liuti a sette corde.

La tavoletta è databile tra il 1200-800 a.C. e quindi si deve anche retrodatare la conoscenza della scala musicale da sempre attribuita a Pitagora che evidentemente nei suoi viaggi in Egitto acquisì conoscenze molto ma molto più antiche 😉

L’articolo di Daniele lo potete leggere qui:  CBS 1766 e il liuto babilonese

 

[End Of File]

 

Annunci

[ACF-1110]

Torniamo indietro di 3500 anni e mettiamoci nei panni di un cittadino babilonese alle prese con i calcoli dei terreni. Davanti a noi appezzamenti di forma rettangolare, quadrata, trinagolare, trapezoidale, di cui dobbiamo calcolare perimetri, aree, e diagonali.

Potremmo utilizzare il teorema di Pitagora, quello de il quadrato costruito sull’ipotenusa è uguale alla somma dei quadrati costruiti sui cateti. Putroppo però, il matematico di Samo inventore della parola filosofia nascerà tra 1000 anni e oltre. Uhmm, questo è un guaio.

Non c’è soluzione. Serve qualcuno che inventi il teorema di Pitagora con 1000 anni di anticipo.

E così dev’essere stato; infatti il tecnopassato ci consegna una serie di tavolette che testimoniano come Sumeri e Babilonesi conoscessero quello che poi divenne il più famoso Teorema della storia.

La tavoletta circolare nota come YBC 7289, è  la rappresentazione grafica della radice di due. Le incisioni mostrano un qudrato e le relative  diagonali, e dei numeri cuneiformi in base 60.

La tavoletta ci dice che 1000 anni prima di Pitagora i Babilonesi sapevano che il rapporto tra la diagonale ed il lato del triangolo rettangolo è pari a √2  (1,414…..) un numero irrazionale che conoscevano con buona approssimazione.

Però il calcolo manuale, si sà, porta fatica. Oggi noi apriremmo un bel foglio excel (calc per chi come me usa open office) e imposteremmo una semplice tabella come questa:

A quanto pare, però, anche i babilonesi non disdegnavano l’uso dei fogli di calcolo; ecco il loro foglio excel di  3500 anni fa:

In questa tavoletta conosciuta come Plimpton 322  vengono elencate svariate terne pitagoriche su tre colonne, da utilizzare al posto dei calcoli manuali.

Probabilmente Pitagora apprese queste antiche conoscenze della matematica sumera ed egizia durante i suoi vaggi a Babilionia ed in Egitto. Si trovò di fronte ad una tabella excel cuneiforme, la studiò, ne verificò l’esattezza e la trasformò in teorema.

Guardatele bene: non vi pare che si assomiglino molto?


[End Of File]