Hedy Lamarr: attrice-inventrice geek

Pubblicato: 23 dicembre 2011 in archeogeek, donnegeek, File
Tag:, ,

[ACF-11010]

Hedy Lamarr è ritenuta la donna più bella della storia del cinema.

Non solo, detiene anche un primato da leggenda: Il primo corpo integralmente nudo apparso in un film è il suo, in Exstase (Estasi), film cecoslovacco del 1933 diretto da Gustav Machatý

Bellezza, fascino, erotismo, ecco gli ingredienti principali della sua notorietà. Quello che i più ignorano è invece un secondo aspetto altrettanto leggendario della sua biografia. Quello della sua genialità: infatti, c’era una Hedy attrice ma c’era anche una Hedy scienziata

Hedy Lamarr, nome d’arte di Hedwig Eva Maria Kiesler (Vienna nel 1913 – Altamonte Springs 2000) cominciò la carriera teatrale da giovanissima ma intraprese anche gli studi d’ingegneria per i quali era considerata particolarmente dotata. Ciononostante, il teatro ebbe la meglio e la laurea in ingegneria venne sacrificata alla carriera di attrice. Hedy aveva sposato un imprenditore del settore armamenti che lasciò quando lo scoprì legato ai nazisti. Fuggì prima a Londra e poi in USA dove con un contratto alla MGM, Hedwig Eva Maria Kiesle divenne Hedy Lamarr.

« Tutte le persone creative vogliono fare cose inaspettate »

Questa sua frase c’introduce alla Hedy geek, alla scienziata.

L’azienda del suo primo marito (ne ebbe altri 5) stava studiando un sistema per il controllo telecomandato dei missili e dei siluri sottomarini e lei ne conosceva bene i dettagli e le difficoltà a trovare una soluzione adeguata.

L’idea era di utilizzare il controllo radio ma il nemico poteva facilmente introdursi nelle frequenze di trasmissione e prendere il controllo dei missili, dirottandoli o facendoli esplodere, vanificando quindi l’azione militare.

Nel 1941 Hedy incontra George Antheil, un jazzista noto per i suoi esperimenti di musica d’avanguardia tra i quali uno che vedeva l’uso in contemporanea di 16 pianoforti. Fanno amicizia, si frequentano, parlano degli esperimenti musicali, cantano. In queste performance Hedy nota come nonostante le diverse tonalità delle loro voci e dei suoni ci sia sempre una sintonia.

È qui che scatta il genio: ripensando al problema del primo marito, l’idea di Hedy è quella di un sistema di trasmissione che non utilizzi solo una frequenza ma tante sincronizzate tra loro; si tratta di saltare da una frequenza ad un altra in una sequenza conosciuta solo dal trasmittente e dal ricevente. Hedy Lamarr aveva concepito il frequency hopping, sistema di trasmissione che poi sarà la base di sistemi quali il bluetooth, il GSM e il WiFi.

Hedy e Geroge si mettono a lavorare sull’idea; George propone l’utilizzo di un sistema basato sui suoi pianoforti sincronizzati per trasmettere il segnale saltando da frequenza in frequenza. Dopo qualche mese nel 1942 brevettano il  secret communication system

 

Hedy Lamarr: bellezza e genio, attrice e geeks

Così la pensarono anche alla Corel Corporation, azienda produttrice della famosa suite grafica Corel Draw.

Utilizzarono la sua immagine per il packaging del loro prodotto di punta, rendendo omaggio a colei che può essere annoverata tra le personalità influenti nel mondo della tecnologia e della computer science

Chi volesse approfondire segnalo l’uscita di questo libro (oltre a quello della Graphic Library dell’immagine sopra)

[End Of File]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...