Archivio per giugno, 2011

[ACF-1.0000]

Questa volta vi invito alla lettura di un post pubblicato dal mio amico Daniele Riva nel suo blog Il Canto delle Sirene

L’articolo ci parla di una tavoletta babilonese che inizialmente si credeva trattasse temi astrinomici.

Ed invece, come ha dimostrato il paleomusicologo inglese Richard Dumbrill, si tratta di un testo che descrive il funzionamento di un accordatore musicale per liuti a sette corde.

La tavoletta è databile tra il 1200-800 a.C. e quindi si deve anche retrodatare la conoscenza della scala musicale da sempre attribuita a Pitagora che evidentemente nei suoi viaggi in Egitto acquisì conoscenze molto ma molto più antiche 😉

L’articolo di Daniele lo potete leggere qui:  CBS 1766 e il liuto babilonese

 

[End Of File]

 

Annunci

[ACF-1111]

Non è un errore di battitura nel titolo, non volevo scrivere bacio, ma proprio baco

Ormai questa parola non rappresenta più solo la farfalla divoratrice di gelso dalla cui bava si ottiene la seta.

Baco è un difetto, un errore, un malfunzionamento; ed è la traduzione italiana del termine bug utilizzatissimo nel mondo dei computer al punto di diventare un verbo che in italiano diventa debuggare ossia analizzare per eliminare il difetto nel software.

Ma perché bug ?

E’ il 1947, alle 15.45 del 9 settembre l’operatore del Mark II, il mastodontico calcolatore elettro-meccanico dell’Università di Harward, scrive nel registro:

Una falena nel relay 70 del pannello F”

———————————————————————————————

L’operatore prende l’insetto, lo attacca nel foglio con lo scotch e scrive:

“first actual case of bug being found (è il primo caso d’insetto trovato) “

———————————————————————————————-

Era il tempo in cui la programmazione dei calcolatori avveniva modificando la posizione di cavi, creando delle connessioni saldate con i relay. Un insetto in mezzo alle connessioni elettriche poteva quindi inficiare il funzionamento del calcolatore.

In realtà il termine bug per intendere malfunzionamenti veniva già utilizzato da Thomas Edison verso la fine del’800, e poi negli anni trenta del ‘900, ma sicuramente dobbiamo agli operatori del Mark II il termine debugging: togliere il baco.

[End Of File]